Argentina, decima giornata del Clausura

mio articolo da GIANLUCAROSSI.IT del 19 aprile 2011

Il decimo turno è stato caratterizzato dalla prima sconfitta dell’Argentinos e dalla sostanziale immobilità della vetta, controbilanciata da un contemporaneo movimento in fondo alla classifica.

Partiamo però da un capitolo a parte, cioè una delle sfide più importanti e tradizionali del calcio mondiale: il clasico di Avellaneda. Dopo 6 anni esatti di digiuno, l’ha fatto suo il Racing. Con questo successo, che interrompe una serie di quattro partite senza vittorie, l’Academia si rilancia in campionato e contemporaneamente stacca i cugini, che a loro volta in novanta minuti hanno invece gettato al vento i frutti del miglior mese da più di un anno a questa parte (6 vittorie e 1 pareggio tra la fine di febbraio e l’inizio di aprile del 2010) e adesso si ritrovano impantanati in un Purgatorio con nuovi, per certi versi inaspettati protagonisti.

A popolare il centroclassifica, infatti, c’è ora anche l’All Boys del redivivo bomber Fabbiani, protagonista di una doppietta contro l’Huracan che ha però soprattutto il merito di allontanare i suoi dalla zona retrocessione. In tema di movimenti in fondo alla graduatoria, il secondo successo consecutivo del cosiddetto Albo sorprende quanto il primo in assoluto di una squadra che sta lentamente facendo progressi ma in ragione di un inizio di stagione da incubo resta attardatissima, il Quilmes. Non sorprende invece il fatto che a perdere contro i Cerveceros sia stato il Newell’s, nuovo fanalino di coda del Clausura, orfano dell’ex tecnico Sensini e incapace di invertire una tendenza fatta di cinque tonfi negli ultimi sei incontri disputati.

Ma veniamo alla lunga serie dei pareggi, ognuno dei quali siginificativo per una ragione diversa. Spicca il rocambolesco 3-3 della Bombonera fra il Boca, che in casa ha vinto una volta sola e subito 10 reti in 5 partite, e il Tigre dello scatenato Stracqualursi, autore nell’occasione di una tripletta e nuovo capocannoniere del torneo. Con la squadra che non gira, mai come ora a Brandsen si sta facendo l’elenco dei campioni partiti e dei sognati cavalli di ritorno o semplici possibili acquisti: Samuel e uno fra Andujar e Ustari per la difesa, Gago per il centrocampo, Palacio, Silva e Cvitanich per l’attacco. Pari hanno fatto anche gli inseguitori del capoclassifica, vale a dire San Lorenzo e Olimpo – nello scontro diretto – e poi Estudiantes e Velez – gli ultimi dei quali capaci di raggiungere l’1-1 a tempo ampiamente scaduto per un punto che alla fine, sommato a quelli eventuali del recupero in programma in settimana, potrebbe risultare decisivo.

Approfittando di questa serie di ics, un bel balzo in avanti in classifica l’ha fatto il Godoy Cruz che, mettendo fine all’imbattibilità del Bicho, si ritrova a due sole lunghezze dal River e nel fine settimana di Pasqua proprio al Monumental è atteso. Con questo veniamo alla Banda. Lo 0-0 in casa del Gimnasia dell’ex tecnico Cappa – altra formazione delle retrovie ad aver mosso la classifica – può essere visto come un bicchiere mezzo pieno – così la pensa il tecnico JJ Lopez – o mezzo vuoto – è il caso di chi non si accontenta del talento e reclama il bel gioco oltre che maggiore praticità per ottenere qualche vittoria in più e non rischiare di essere riassorbiti dal gruppone. Una cosa è certa: il River sembra essersi definitivamente allontanato dalla zona retrocessione e adesso è costretto a puntare al 34° titolo. Qualsiasi altra presa di posizione, infatti, suonerebbe insensata con meno della metà delle partite ancora da giocare e un obiettivo che, ora come ora, è più a portata che per qualsiasi altra pretendente.

RISULTATI: Quilmes-Newell’s 3-1, San Lorenzo-Lanus 1-1, Racing-Independiente 2-0, All Boys-Huracan 3-1, Godoy Cruz-Argentinos 1-0, Olimpo-Estudiantes 2-2, Boca Juniors-Tigre 3-3, Colon-Velez 1-1, Gimnasia LP-River Plate 0-0, Banfield-Arsenal 1-0.

CLASSIFICA: River Plate 19; Velez* 18; Estudiantes, Godoy Cruz e Olimpo 17; Racing 16; Argentinos, Banfield, Lanus e San Lorenzo* 15; Colon 14; Independiente 13; Tigre 12; All Boys, Boca Juniors e Huracan 11; Arsenal e Gimnasia LP 10; Quilmes 6; Newell’s 5. (*una partita in meno).

DESCENSO: (ultime posizioni): 16) Tigre 1.247, 17) Olimpo 1.206, 18) Huracan 1.161, 19) Gimnasia LP 1.114, 20) Quilmes 0.862.

CLASSIFICA MARCATORI (prime posizioni): D. Stracqualursi (Tigre) 9; J. Campora (Huracan) 7; T. Gutierrez (Racing) 6; D. Valeri (Lanus), E. Maggiolo (Olimpo), E. Fuertes (Colon) e J. Neira (Gimnasia LP) 5.

Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: